fbpx

La comunicazione è un investimento

Che differenza c’è tra un costo e un investimento?

Ora, io non sono un’economista, un commercialista, un’esperta di finanza… ma gestendo la mia attività ho compreso quale sia la differenza tra un costo e un investimento.

Un costo è un valore che esce dalle mie tasche (stiamo parlando di soldi ma anche di tempo e risorse) e se ne va… con cui posso acquistare un bene, un prodotto o un servizio.

Un investimento (parlando sempre di soldi, tempo o risorse) rappresenta il valore che io impiego per acquistare un prodotto, un bene o un servizio da cui potrò trarre un vantaggio domani.

Un costo può essere un’investimento? Sì!

Quando compro un computer questo ha un costo. Se lo sfrutto per lavorare e generare valore per me e i miei clienti, diventa un investimento.

La comunicazione è un investimento ed ha un costo

Quando costruisci la tua comunicazione (sempre dopo un grosso lavoro che devi aver fatto sulla tua identità, sul tuo posizionamento e sul tuo target), devi tenere conto che non puoi fare da solo. Devi affidarti a qualcuno che sa come – cosa – quando – fare. Il motivo è semplice: ognuno fa il suo lavoro. Tu hai un’azienda, un servizio o un prodotto e sai esattamente come va gestita l’organizzazione per l’erogazione o la produzione, ma non puoi occuparti in modo certosino di tutti gli aspetti che concernono la brand reputation. 

Il servizo/prodotto che offri può essere il migliore, ma se non comunichi nel modo corretto non potrai mai ottenere il meglio. Ecco che allora ti viene in aiuto tutta quella schiera di professionisti che si possono occupare del modo in cui la gente percepisce il tuo valore: i markettari, marketers, communication manager, project manager, social media expert, storyteller, strategist, graphic designers, agenzie varie e chi più ne ha più ne metta. 

Ognuna di queste figure ha un ruolo nel mondo della comunicazione e ognuno può aggiungere valore a ciò che fai. Sta a te comprendere quale di queste figure è il più adatto alle tue esigenze. 

Quando avrai compreso il “chi fa cosa”, potrai procedere al “come”, al “quando” e al “perchè” e saranno loro a guidarti. 

Ho fatto questa doverosa premessa perché si rende necessaria dal momento che troppo spesso si pensa che la comunicazione sia l’ultima cosa da tenere in considerazione nel “parco investimenti” di un’azienda e spiegare che ci sono diverse figure che possono aiutarti rende quello che sto per dire, un po’ più autorevole.

Una comunicazione fatta con i fiocchi ha bisogno di persone qualificate, di risorse in termini di tempo, di impegno e anche di investimenti: solo così alzerai l’asticella della qualità. 

Quando dalle tue tasche escono dei soldi che dai (ad esempio) al grafico che ti realizza l’immagine coordinata, quella somma diventa l’investimento fatto per dare un volto alla tua attività.

Quando dalle tue tasche escono dei soldi che dai a Facebook o Google per sponsorizzare un prodotto o un servizio, quella somma diventa l’investimento fatto per attirare clienti.

Se spendi un tot al mese per mantenere i tuoi social, stai investendo denaro nella pubblicità.

Non stai buttando i soldi dalla finestra! 

Interiorizzare questa differenza tra costo e lnvestimento nella comunicazione, ti aiuta a comprendere che devi pensare ad un budget anche per questo. Perché sarà proprio questo investimento che ti permetterà di farne altri per migliorare e progredire. 

Quando hai iniziato con la tua attività hai investito tempo, denaro e risorse per creare il tuo progetto. Se questo progetto è andato a buon fine, hai bisogno di fare un altro passo: far sì che anche gli altri comprendano il grande valore che offri; ma non puoi farlo se non investi il giusto impegno nel cercare di comunicare agli altri.

La differenza tra la comunicazione online e offline tradizionale sta nel poter verificare quanto il mio valore viene percepito.

Se investi in una pubblicità sul giornale, sicuramente il pubblico di quella testata ti noterà ma non potrai sapere con certezza quante persone ti avranno visto.

Se investi in pubblicità o attività online puoi tracciare il tuo andamento. Questo non vuol dire che devi fare solo pubblicità online. Devi calibrare i tuoi investimenti in base al tuo pubblico. 

Ad esempio: se vendi apparecchi acustici è bene utilizzare i canali che hanno come utenti le persone che necessitano di quel prodotto (di solito persone anziane); quindi focalizzati sullo studio dei luoghi maggiormente frequentati da quella categoria di persone ( che di sicuro non sarà su tik tok… oddio… magari nel 2021 sì).

Allo stesso tempo però, tieni in considerazione che il tuo pubblico di anziani ha anche dei figli e nipoti che cercano soluzioni per i propri cari su internet. Quindi devi essere presenta anche online. 

Investi il tuo tempo e le tue risorse nello studio del tuo target e poi puoi partire con la comunicazione. I soldi che spendi non saranno buttati, ma utilizzati per un ritorno che forse non sarà immediato, ma ti darà certo un risultato.

Parlavamo di analisi in questo articolo: dicevamo che non sempre il valore che tutti ritengono la cartina tornasole del successo sia quello che determina realmente il tuo ritorno di investimento. Quindi abbi fiducia, affidati a chi può aiutarti e soprattutto inizia a pensare che  la comunicazione è un investimento e non un costo morto.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart